Comune di Novara
Numero verde URP 800500257
-

 

 

 
 Home > comune > comunicati > Shoppers a lunga durata per Novara

COMUNE DI NOVARA

SHOPPERS A LUNGA DURATA PER NOVARA

io amo novara

Shoppers a lunga durata per andare incontro alla normativa europea che prevede la sostituzione delle borse di plastica per la spesa con materiale riciclabile. Le distribuirà l'assessorato all'Ambiente del Comune di Novara che contemporaneamente avvierà una serie di iniziative di sensibilizzazione nell'ambito della campagna "Io amo Novara".

"Il 2009 si chiuderà con il 72% di raccolta differenziata – spiega l'assessore Davide Gilardoni – un eccellente risultato che riconferma Novara tra le prime città capoluogo italiane nel settore. L'attenzione all'ambiente in questi anni ha consentito alla nostra città di crescere e di migliorare continuamente. I novaresi hanno manifestato una forte sensibilità nei confronti delle tematiche ambientali, apprezzando gli sforzi fatti anche nel campo della comunicazione. La campagna "Io amo Novara", per la quale abbiamo ricevuto molte note positive con cui i novaresi hanno espresso piena condivisione, verrà riproposta anche per trasmettere ai cittadini la necessità di adeguarsi a nuove normative europee riferite in particolare all'eliminazione delle borse di plastica, a partire dal 1 gennaio 2011".

Proprio con questa finalità, l'assessorato ha predisposto una serie di interventi che vanno in tale direzione: nei prossimi giorni, verranno distribuite 10 mila shoppers in PET che consentiranno di sostituire le borse di plastica con una borsa a lunga durata, ottenuta al 100% da riciclo di bottiglie in plastica, borsa che potrà essere utilizzata ogni volta che si va a fare la spesa.

"Abbiamo pensato che il connubio tra riciclo, nel quale Novara primeggia in Italia, e gli obblighi legati alle direttive europee relativamente al divieto di commercializzazione di sacchetti in plastica – continua Gilardoni - sia il modo migliore per fare un vero e proprio regalo all'ambiente. In alcuni esercizi commerciali sono già presenti i sacchetti in "mater bi", biodegradabili, ma la direttiva europea parla di una sostituzione generale a cui l'amministrazione, attraverso questa iniziativa, vuole contribuire. Gli shoppers riporteranno il logo di "Io amo Novara" per dare continuità ad un progetto unico".

A questo si affiancheranno manifesti e spot radiofonici e televisivi rivolti alla cittadinanza:

"La campagna viene riproposta a costo "zero" per i novaresi – continua Gilardoni – Abbiamo infatti coperto interamente le spese attraverso sponsor privati (Novamont, Eni, Sud Chemie, Elettra Energia, Sarpom, Consorzio Basso Novarese, Assa, Icos). Lo scopo è quello di incentivare comportamenti virtuosi dei cittadini consumatori, attraverso un progetto partecipato, promosso dall'amministrazione ma finalizzato a coinvolgere i cittadini stessi. Il tutto verso una migliore qualità dell'ambiente".

Sabato 19 dicembre, in piazza Duomo, in collaborazione con l'associazione Lilt, verrà allestito un gazebo per la distribuzione degli shoppers. "Le borse saranno poi distribuite nei quartieri a tutti i cittadini che, sposando con un loro piccolo gesto l'iniziativa, scambieranno buste in plastica con il nostro shoppers".

Ulteriori motori di diffusione degli shopper saranno i negozi aderenti all'iniziativa Paniere Anti Crisi e l'isola ecologica presso l'azienda Assa "per favorire il più possibile quelle sinergie sia in ambito sociale, attraverso l'incentivazione degli acquisti di prodotti a prezzi calmierati, che il sostegno dell'utilizzo dell'isola ecologica da parte dei cittadini, per cercare sempre di più di sconfiggere quegli isolati casi di cattivo comportamento".

"Un momento preliminare per la diffusione dei sacchetti della spesa riciclabili – continua Gilardoni – è stato quello della giornata dedicata alla Colletta alimentare: il 28 novembre, i volontari hanno distribuito borse in "mater bi", fornite dal Comune di Novara, iniziando così il processo di sensibilizzazione. La collaborazione con il Banco Alimentare prosegue comunque per tutto l'anno: la convenzione prevede l'attivazione di un servizio sperimentale finalizzato alla riduzione dei conferimenti in discarica. Il Banco, infatti, si occupa di ritirare dai supermercati e dai negozi quei generi alimentari non più vendibili ma recuperabili, generi che altrimenti finirebbero in discarica. Anche questo contribuisce al risultato finale della differenziata".

Ufficio stampa
Michela Bossi

14/12/2009


 

87.250.65.66A -A -A

C.F./P.IVA: 00125680033 - Via Rosselli, 1 - 28100 Novara - Tel. 03213701 - Fax. 03213703937
Note legali - Uso dei cookie - Sito creato da: Servizio Informatico Comunale