La Cupola di San Gaudenzio e il museo Viva la Cupola

L'elemento che maggiormente caratterizza la Basilica di San Gaudenzio ed è al tempo stesso il simbolo dell'identità della Comunità novarese è la Cupola progettata dal celebre e geniale architetto Alessandro Antonelli. Il primo progetto risale al 1841, ma i lavori iniziarono solo 3 anni più tardi e terminarono il 16 Maggio del 1878 quando fu issata sulla cima della guglia la statua del Cristo Salvatore, statua in bronzo ricoperta in lamine d'oro e opera di Pietro Zucchi. Nello stesso periodo, tra l'altro, Antonelli si dedicò ai lavori per la costruzione della Mole Antonelliana, di Torino.
La prima versione della Cupola è molto diversa dalla cupola-torre di 121 metri che oggi svetta sulla città, frutto di diversi progetti e di numerose modifiche apportate dall'architetto durante gli oltre quarant'anni di cantiere.

La Cupola della Basilica di San Gaudenzio di Novara con le sue colonne, la decorazione floreale a stucco della cupola interna, la guglia, i mattoni rossi, le travi di legno a vista e i grandi archi in pietra è un'opera di straordinaria bellezza che oggi è possibile visitare accedendo da Via Bescapè e utilizzando l'ascensore posto nel campanile dell'Alfieri che permette di raggiungere la suggestiva Sala del Compasso, situata ad oltre 24 metri di altezza.

Il museo interattivo "Viva la cupola", rende la visita dell'opera progettata da Alessandro Antonelli ancora più interessante, grazie all'installazione di grandi monitor dotati di schermo digitale, su cui è possibile consultare brevi video esplicativi realizzati ad hoc per rendere immediata e interessante la storia dentro l'edificio.
L'uso di un allestimento ad alto contenuto tecnologico si estende alla presenza di campane sonore che contengono l'audio della spiegazione in un'area circoscritta, senza disturbare gli altri visitatori.

Nella Sala del Compasso grazie ad un gioco di luci e di stampe è possibile comprendere meglio l'uso del compasso utilizzato nel cantiere per disegnare ogni parte della cupola. Il visitatore entra nel fascio di luce e modifica con la sua presenza la proiezione, rendo appunto la cupola viva.

La vera sorpresa del percorso è nei cubi di vetro del transetto, che diventano parte fondamentale della visita. Nel primo sarà possibile volare sopra alla cupola grazie a dei visori con cui effettuare una visita virtuale che fa fluttuare il visitatore dal centro della cupola al suo esterno, planando sui tetti di Novara, vivendo una prospettiva del tutto nuova dell'edificio e della Città.

Il secondo cubo è dedicato alla visione del documentario intitolato "Antonelli e la sua Cupola", in cui grazie ai progetti originali e alle immagini di archivio, unite alla spiegazione dei fabbricieri e alla fiction sull'Antonelli girata per la Città di Novara si può avere una visione moderna, dinamica ed esaustiva della storia della cupola. Un racconto per immagini della magia che sta intorno al simbolo di Novara, ricco di curiosità e riprese mozzafiato. 
 

Via S. Gaudenzio, 22, 28100 Novara NO, Italia
ATL - Prenotazioni  0321394059
ATL - Prenotazioni  0321631063
ATL - Prenotazioniinfo@turismonovara.it
ATL - Prenotazioni
da lunedi a venerdi dalle 09,00 alle 13,00 dalle 14,00 alle 18,00