Iscrizione agli albi regionali giudici popolari di Corte d'Assise e di Corte d'Assise e d'Appello

A cadenza biennale, il Comune è tenuto alla compilazione d'ufficio degli elenchi dei cittadini idonei  ad essere iscritti agli Albi dei Giudici Popolari di Corte d'Assise e di Corte d'Assise e d'Appello, alla cui formazione definitiva provvedono i Presidenti dei Tribunali delle rispettive Corti.
In via preliminare, tuttavia, nel mese di aprile degli anni dispari, in cui si procede agli aggiornamenti, il Sindaco, con pubblico manifesto, invita tutti i cittadini in possesso dei requisiti a chiedere, nei 60 giorni successivi, di essere inserito nei rispettivi elenchi.

Requisiti

  • Cittadinanza italiana e godimento dei diritti civili e politici;
  • Età non inferiore ai 30 anni e non superiore ai 65 anni;
  • Titolo finale di studi:
   per i Giudici Popolari delle Corti d'Assise: licenza di scuola media di primo grado
   per i Giudici Popolari delle Corti d'Assise e d'Appello: diploma di scuola media di secondo grado

Non possono assumere l'ufficio di Giudice Popolare:
  • i Magistrati e, in generale, i Funzionari in attività di servizio appartenenti o addetti all'ordine giudiziario;
  • gli appartenenti alle Forze Armate dello Stato ed a qualsiasi organo di Polizia, anche se non dipende dallo Stato, in attività di servizio;
  • i Ministri di qualsiasi culto e i religiosi di ogni ordine e congregazione.
Come si fa
L'iscrizione avviene d'ufficio: coloro che non risultassero già iscritti negli Albi definitivi possono presentare domanda di inserimento, entro 60 giorni dalla pubblicazione del manifesto, presso l'Ufficio Elettorale..

Quanto costa
Nulla.

Modalità di erogazione del servizio
Accolte le domande nei 60 giorni successivi l'avvenuta affissione dei manifesti, il Servizio Elettorale, verificati i requisiti ed operate le necessarie modifiche, provvede, in sede di Commissione Comunale, alla compilazione e all'integrazione d'ufficio degli elenchi degli idonei alla formazione degli Albi.

Gli elenchi completati sono quindi trasmessi al Pretore di Novara che, entro il mese successivo, convoca la Commissione Circondariale per procedere, dopo ulteriori accertamenti, all'integrazione delle liste  con gli idonei.

Gli elenchi, limitatamente alla parte riguardante il Comune di Novara, sono pertanto trasmessi al Servizio Elettorale che provvederà ad esporli  all'Albo Pretorio per un periodo di 10 giorni, dandone notizia con manifesto pubblico.

Decorso il termine di affissione, il Pretore trasmette gli elenchi rispettivamente al Presidente del Tribunale della Corte d'Assise di Torino e al Presidente del Tribunale della Corte d'Assise e d'Appello di Torino per la formazione e l'approvazione degli Albi.

Gli Albi definitivi così formati sono quindi esposti per 10 giorni presso l'Albo Pretorio del Comune: sarà cura del Servizio Elettorale darne notizia attraverso l'affissione di manifesto pubblico.

Normativa di riferimento
L. 287/51 - L. 405/52

Autorità a cui ricorrere
Contro le omissioni, le cancellazioni o le indebite iscrizioni dall'elenco provvisiorio o dall'Albo definitivo è possibile presentare reclamo, in carta libera, alla Cancelleria della Pretura, entro il termine di 15 giorni dalle rispettive avvenute affissioni all'Albo Pretorio

Dove e quando
La domanda, in distribuzione presso l'Ufficio Elettorale o scaricabile nel sito, deve essere fatta pervenire allo stesso ufficio
  • in forma cartacea inviandola a "Comune di Novara - Ufficio Elettorale - Via F.lli Rosselli n.1" o consegnandola direttamente allo sportello elettorale n. 8 - stesso indirizzo;
  • in formato elettronico  inviandola all'indirizzo di posta elettronica elettorale@comune.novara.it  o alla PEC  elettorale@cert.comune.novara.it ;
  • via fax al numero 0321/3703944

Via Fratelli Rosselli, 1, 28100 Novara NO, Italia
03213702210 - 03213702262
PEC elettorale@cert.comune.novara.it